Biografia

Silvio Campari

È il 1973 quando Silvio Campari, a 6 anni, inizia a fare Karate a Torino, sua città natale.

A 8 è già un piccolo agonista e a 16 inizia le sue prime lezioni da insegnante.

Nel 1991 vince, a Bologna, il suo primo Campionato Italiano di Kumite, e si classifica terzo nel Kata individuale. A seguito di questi risultati, arriva per lui la prima convocazione nella Squadra Nazionale della Scuola del Maestro Shirai.

La sua vita continua così, con entusiasmo e passione, tra allenamento, gare e insegnamento fino al 1994, anno di una grande svolta.

A 25 anni decide di lasciare la sua città, la sua famiglia e i suoi amici per iniziare a Milano una nuova vita fatta, naturalmente, di Karate.

Nel 1996 arriva la prima convocazione per il Campionato del Mondo, a San Paolo (Brasile) con la squadra allora allenata dal M° Naito. In questa occasione, la fortissima e indiscussa squadra di Kumite (composta da: Ardolino, Giacobini, Campanati, Romano, Casarini, Campari) conquista ben 9 medaglie d'oro complessivamente e, da allora, è stato un continuo crescere di successi.

Nel 2006, Silvio Campari conclude la sua attività agonistica vincendo 2 medaglie d'Oro al Camponato Mondiale in Canada.

Dopo essere stato il Capitano della Squadra Nazionale per 10 anni, attualmente collabora con diverse Regioni italiane come Tecnico.

Da 10 anni è  Istruttore per i Summer Camp di Ravensburg (WKF) e Neuhofen e partecipa come tecnico in diversi stage in Europa (Germania, Austria, Rep. Ceca, Ucraina, Slovenia, Svizzera, Olanda Francia, Portogallo, ecc...). Nel 2012 è stato invitato dal M° Seiji Nishimura a tenere un seminario a Fukuoka (Giappone).

 Dal 2008 al 2015 è stato Allenatore della Squadra Nazionale Italiana Fikta per ENBU e FUKUGO.

Dal 2016 è Allenatore della Squadra Nazionale Italiana FITKA/ISI per KUMITE, ENBU e FUKUGO.

 

Internationales Karate-Sommercamp - Konstanz 2012

Internationales Karate-Sommercamp - Konstanz (DE)

Il Maestro Silvio Campari applica il Kata Unsu con Massimiliano Rodorigo e Giuseppe Varcasia